FANDOM


Il Cartello Montana era un cartello della droga di Miami, fondato nel 1975 da Frank Lopez ed attivo fino al 1983, composto da cubani. Oltre al traffico di droga, specie cocaina, il suoi affari sono il traffico di armi ed il riciclaggio di denaro.

StoriaModifica

Ascesa e consolidamentoModifica

Lopez fondò inizialmente il cartello per immettersi nella distribuzione di marijuana ed eroina, ma alla fine degli anni'70 il suo principale introito ed investimento proveniva dalla cocaina.

Inizialmente spalleggiato dai luogotenenti Omar Suarez e Waldo Rojas, il cartello di Lopeez divenne in poco tempo il più potente di Miami, scalzando colombiani, boliviani e messicani. Tuttavia, rimase in buoni rapporti con gli altri cartelli, soprattutto con il Cartello Echevierra.

6173311 orig

Frank Lopez con Omar Suarez.

Anni del potereModifica

Nonostante il potere di Lopez, nel 1980 venne arruolato Tony Montana, che portò nuovi membri ma anche nuove grane: Tony, sapendo che gli altri cartelli stavano diventando più forti del suo, cercò di convincere Lopez a rifornirsi costantemente di cocaina da Alejandro Sosa, con il costante rifiuto di Lopez. Tony, infuriato, iniziò per ritorsione una relazione pubblica con Elvira Hancock, la moglie di Lopez, col risultato che questi mise alle calcagna di Tony l'ispettore della Narcotici Mel Bernstein, oltre che attentare alla vita di Tony tramite i Fratelli Diaz, fallendo miseramente.

Tony, intuendo la mano di Lopez dietro all'attentato, uccise lui e Bernstein, rilevò il cartello e sposò Elvira.

In poco tempo, tramite i rifornimenti di Sosa, Tony divenne il leader indiscusso del narcotraffico di tutta la Costa orientale degli USA. Questo annullerà gli accordi che Lopez aveva con gli altri cartelli, che rientreranno in guerra solo per togliere dalla circolazione il cartello Montana.

Medium tony montana2 profile

Antonio "Tony" Montana

Declino e cadutaModifica

Quando nel 1983 Tony viene processato per evasione fiscale e traffico di droga, Sosa lo avvicina e gli garantisce che se ucciderà un politico boliviano che accusa lui e altri importanti membri del governo boliviano di corruzione e narcotraffico, il suo processo avrà l'esito da lui sperato.

Tuttavia Tony uccide Alberto, il fidato killer di Sosa, per evitare che faccia esplodere la macchina del politico con sopra la sua moglie e i figli. Tornato a Miami, Tony uccide anche Manny, l'amico fidato, poiché aveva infranto la sua promessa di non sposare sua sorella Gina. Tornati alla villa di Tony, i suoi uomini e Gina vengono massacrati dagli uomini che Sosa ha inviato per uccidere Tony, che imbracciando un M16 massacra a sua volta gli uomini di Sosa. Infine, lo stesso Tony viene ucciso.

Senza più un leader e uomini, il cartello Montana cessa di esistere, ed i suoi affari vengono rilevati dagli altri cartelli, soprattutto da quello di Gaspar Gomez.

Leadership StoricaModifica

Boss del cartelloModifica

Braccio destroModifica

LuogotenentiModifica

Membri conosciutiModifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale